Nuova Peugeot 208: il futuro è adesso!

Peugeot è entrata ufficialmente nel futuro! Poche ore fa ha infatti svelato il nuovo modello della 208 dallo stile e dalle forme veramente innovative. Il nuovo family feeling, dopo essere stato introdotto l’anno scorso sulla 508, è stato lanciato anche sul segmento B della casa produttrice francese. Ma il bello è che le novità non sono solo estetiche, anzi, sono soprattutto nascoste sotto il cofano con una serie di migliorie tecniche alle quali anche le automobili concorrenti dovranno necessariamente adeguarsi se non vogliono perdere troppe fette di mercato.

Partiamo da quella più succulenta: saranno disponibile ben tre diverse motorizzazioni, benzina, diesel e elettrica. E’ proprio quest’ultima la vera novità e farà molto piacere a tutti gli amanti dell’ambiente. Tutte le motorizzazioni disponibili vantano la classificazione Euro 6.d per quelli a benzina e Euro 6.d-temp per quelli diesel. In particolare i motori a benzina sono a tre cilindri 3 cilindri con potenze di 75, 100 e 130 cavalli. Per quanto riguarda il diesel è disponibile un 1.5 a quattro cilindri da 100 cv di potenza.Peugeot 208: il nuovo modello è elettrizzante

Come già anticipato però la vera novità è la versione 100% elettrica che sarà dotata di una potenza massima di  136 cv ed una coppia di 260 Nm. Attraverso il computer di bordo potrete scegliere tra tre diverse modalità di guida:  Eco per ottimizzare la durata della carica della batteria, Normale per l’utilizzo quotidiano e infine Sport per quando si vuole avere una guida un po’ più allegra. In questa modalità riuscirete ad andare da  0 a 100 km/h in 8,1 secondi. Ma le scelte non finiscono qui; Peugeot ha dotato la 208 anche di due diverse modalità di frenata: una “moderata” simile a quella di un classico motore termico e una “aumentata” utilizzando anche il pedale dell’acceleratore con lo scopo di recuperare energia e ricaricare le batterie. Queste ultime sono da 50 kWh e posizionate sotto il pianale dove occupano un volume di ben 220 litri. La loro autonomia è di 340 kilometri e hanno una garanzia di otto anni e 160 mila kilometri.

Anche per le modalità di ricarica potrete scegliere tra tre diverse opzioni. Prima possibilità è la presa di casa classica o, ancora meglio, una presa potenziata Green Up Legrand con cui raggiungere la carica massima in 16 ore. Altra opzione è quella di servirsi di una Wall Box per avere una carica completa in 5 ore e 15 minuti nella versione trifase (11 kW) oppure in 8 ore in monofase (7,4 kW). Infine attraverso una colonnina pubblica dove in soli 30 minuti avrete una autonomia di ben l’ottanta per cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *