Torna il blocco per Diesel Euro 4 in Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna

Martedì 19 febbraio è stato riattivato il blocco per veicoli diesel Euro 4 in Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna per il superamento di concentrazione di PM10 nell’aria (50 microgrammi per metro cubo). Il blocco scatta in alcuni comuni delle regioni sopra citate dalle 8.30 alle 18.30. Ecco qui di seguito dettagli più specifici.

Dal 18 al 21 Febbraio in Lombardia le limitazioni varranno in tutti i comuni con una popolazione maggiore di 30 mila abitanti. Le restrizioni non varranno solo per i veicoli a diesel catalogati Euro 4, ma sarà anche vietata l’accensioni di caminetti e stufe a biomassa legnosa con classe inferiore alle 3 stelle. Inoltre si impone la riduzione della temperatura nelle abitazioni di un grado centigrado.

Per quanto riguarda il Piemonte i provvedimenti sono valevoli a Torino e in altri 11 comuni dell’area metropolitana per emergenza arancione: dalle 08 alle 19 non potranno circolare veicoli diesel Euro 4 e inferiori, idem per i furgoni con però orari limitati dalle 8:30 alle 14 e dalle 16 alle 19. Il tutto varrà fino almeno al 21 febbraio. Visualizza immagine di origine

In Emilia Romagna, avendo superato il limite di PM10 per quattro giorni di fila, scatta il blocco dei Diesel Euro 4 e inferiori, dei benzina euro 0 e 1 in tutte le seguenti province: Bologna, Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Ravenna e Rimini, dalle 8:30 alle 18:30. Inoltre le temperature nelle case devono essere abbassate a 19 gradi e a 17 quelle degli esercizi commerciali.

Infine ci sarà il blocco Diesel Euro 4 anche in Veneto, in tutte le province eccetto quella di Belluno. Varrà fino a nuova ordinanza, anche nei giorni di sabato e domenica. Non potranno circolare i Diesel fino a Euro 4 e i benzina Euro 0 e 1,così come i veicoli commerciali Diesel fino a Euro 3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *